I POST PIÙ RECENTI

Servizio: sicurezza nei luoghi pubblici, Bodyguard personale, o programmare computer...contattatemi. Potete trovare i miei contatti in alto a destra.

Visitante

Traduzione

2 aprile 2015

IMAGES NUDE, NEL SUO LIBRO DI MEMORIE MARIEL HEMINGWAY RACCONTA LE...

1. NEL SUO LIBRO DI MEMORIE MARIEL HEMINGWAY RACCONTA LE INSISTENTI AVANCE DI WOODY ALLEN DURANTE E DOPO IL FILM “MANHATTAN”, QUANDO LEI AVEVA 18 ANNI E LUI 44
2. “ALLEN MI INVITÒ A PARIGI MA NON SPECIFICAVA SE AVREI AVUTO O MENO UNA STANZA PER ME. CHE IDIOTA. CERTO, CHE NON L’AVREI AVUTA. IL SUO PIANO ERA DI STARE CON ME..."
3. NEL LIBRO PARLA ANCHE DELLA CULTURA DEI CASTING, DEI PRODUTTORI E REGISTI CHE L’HANNO MOLESTATA E DI QUANDO OTTENNE IL RUOLO DA PLAYMATE DI “PLAYBOY” IN “STAR 80”, SCRITTO E DIRETTO DA BOB FOSSE. AL “BEVERLY HILLS HOTEL” FOSSE LE SI BUTTÒ ADDOSSO IN CERCA DI SESSO. “NON È MAI CAPITATO CHE NON SCOPASSI UNA DELLE MIE PROTAGONISTE”
4. NON RISPARMIA UN ROBERT DENIRO “GRASSO E SGRADEVOLE” CHE VOLEVA SOLO SCOPARE

 



woody allen mariel hemingway 
  woody allen mariel hemingway

Mariel Hemingway il 7 aprile pubblica il memoir “Out Came the Sun”, in cui racconta di aver respinto le avance di Woody Allen al tempo delle riprese di “Manhattan”. Le attenzioni non finirono dopo le riprese. Lei aveva 18 anni, lui 44, e le chiese di andare insieme a Parigi. La cosa disturba e ci risulta disgustosa, viste le precedenti accuse di pedofilia contro il regista, ma la ragazza era maggiorenne e quindi non c’è niente di illegale.


mariel hemingway memoir mariel hemingway memoir

Scrive la Hemingway: «La nostra era una relazione platonica, ma cominciai a notare che per me aveva una sbandata, che io naturalmente tentai di scoraggiare. Mi invitò a Parigi ma lui non specificava se avrei avuto o meno una stanza per me. Che idiota. Certo, che non l’avrei avuta. Il suo piano era di stare con me. Gli domandai: «Non avrò la mia stanza vero? Allora non verrò con te a Parigi».

mariel hemingway 8 
  mariel hemingway 8


mariel hemingway 4 mariel hemingway 4

Nel libro parla anche della cultura dei casting, dei produttori e registi che l’hanno molestata e di quando ottenne il ruolo da playmate di “Playboy” in “Star 80”, scritto e diretto da Bob Fosse. I due bevevano al “Beverly Hills Hotel” e Fosse insisteva che voleva salire in stanza. Andarono in quella della Hemingway, e lui le si buttò addosso in cerca di sesso. Lei rifiutò, disse che era fidanzata e che non era interessata. Fosse rispose: «Non è mai capitato che non scopassi una delle mie protagoniste», la Hemingway replico’: «Be’, ti presento la prima». Più avanti si discuteva di un film con Robert DeNiro. L’attore era “grasso e sgradevole” racconta la Hemingway “e cominciò a provarci con me. Non era interessato al film che proponevo, voleva farsi solo una scopata».

mariel hemingway playboy 
  mariel hemingway playboy

  mariel hemingway de niro mariel hemingway de niro





Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo comento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...